Il Narrastorie  scrive:
Con la presente, rivolta all’intera popolazione Foveana, e quindi a :

- Ospiti
- Cittadini
- Congreghe (Corpo delle Guardie incluso)
- Corte degli Araldi di Fovea


Si informa che:

a seguito della prolungata assenza dei Lord di Fovea , a seguito di mancanza di risposte da quest’ultimi, dopo aver messo in stato d’accusa il precedente Gran Maestro dell’Ordine Templare, ora Consigliere della Corte degli Araldi di Fovea, et attuale reggente del Casato, Sir Beemoth , reo di aver rilasciato senza motivazioni e senza permessi Sir Ashura:

- Il Casato di Fovea, ex nunc, viene annesso allo Stato Pontificio, con capitale di recente spostata ad Avignone.


- Viene formalmente accusato Sir Beemoth per cospirazione, alto tradimento ed altri capi d’accusa al vaglio di una apposita Commissione d’Inquisizione.


- L’intera Constitutio de Feudis sarà accuratamente revisionata.


- Il Sommo Pontefice in carica, Giovanni XXII, soggiornerà per un breve periodo di tempo nel borgo di Fovea, fino al termine delle modifiche necessarie all’intero assetto economico e societario.




Firmato, in data odierna |06|04|1318|

Sommo Pontefice della Chiesa Cattolica
Giovanni XXII

(bacheca Oggi a Fovea)